Una panoramica sulla modellazione parametrica in Fusion 360

Shannon McGarry Shannon McGarry Dicembre 7, 2022

3 min read

This post is also available in: Français (Francese) 日本語 (Giapponese) English (Inglese)

Scopri i vantaggi della modellazione parametrica in Fusion 360 con questa breve panoramica.

parametric-modeling-fusion-360

Il software di progettazione assistita dal computer (CAD) è a disposizione dei progettisti. Naturalmente, alcune soluzioni sono più adatte di altre in base alle esigenze di un progetto. Nella creazione di un design di un prodotto, la capacità di renderizzare i file su diverse piattaforme per soddisfare le richieste specifiche del progetto è essenziale.

Fusion 360 combina tutti i suoi strumenti di progettazione industriale in un’unica piattaforma integrata per soddisfare tali esigenze. Specifiche di progettazione e richieste diverse richiedono diverse forme di modellazione. Uno schizzo 2D è ottimo per l’ideazione e per mostrare il proprio progetto al supervisore. Tuttavia, non è realmente applicabile al di fuori di tale ambito, almeno finché non si esegue il rendering nel software CAD.

Ci sono due metodi comuni per trasformare i progetti 2D in modelli 3D: la modellazione parametrica e la modellazione diretta.

Modellazione parametrica e modellazione diretta

La modellazione parametrica è un approccio al CAD 3D in cui si raggiunge l’intento di progettazione alterando caratteristiche e vincoli. Questo permette ai progettisti di automatizzare le modifiche ripetitive. La modellazione parametrica permette di creare delle relazioni matematiche (caratteristiche di modellazione) tra gli schizzi e il modello finale. Queste vengono impilate l’una sull’altra e diventano pertanto interconnesse. In altre parole, la modifica dei parametri di una caratteristica influenzerà altre caratteristiche.

parametric-modeling-feature-fusion-360

Invece, la modellazione diretta è il processo rapido di definizione della geometria senza impiegare tempo a modificare le caratteristiche, i vincoli e l’intento originale del progetto. I progettisti che usano la modellazione diretta possono rimuovere e/o aggiungere dettagli geometrici da/a modelli solidi senza aggiornare schizzi o relazioni. È anche possibile importare e modificare modelli progettati con software di modellazione parametrica all’interno della modellazione diretta.

Come scegliere la giusta funzione di modellazione

Non sorprende che entrambe le opzioni di modellazione abbiano i loro vantaggi e svantaggi unici. Dovreste considerarli nel contesto di qualsiasi progetto per cui le state usando. Per esempio, la modellazione parametrica permette al progettista di modificare i parametri mentre, simultaneamente, attua le modifiche alle caratteristiche correlate. Sebbene questo limiti la libertà creativa, mantiene intatto l’intento del progetto e permette di continuare la produzione. La modellazione diretta, dal canto suo, è più adatta alla prototipazione rapida.

Vantaggi della modellazione parametrica in Fusion 360

La modellazione parametrica è ottimale per i progetti di design industriale in cui sono richieste dimensioni esatte per evitare ritardi nella produzione. In genere, la modellazione parametrica è più utile durante la produzione, quando il design concettuale è già completo. Alcuni dei vantaggi principali sono elencati di seguito.

Oltre alle caratteristiche fondamentali offerte dalla maggior parte degli strumenti CAD parametrici, il versatile set di strumenti di Fusion 360 offre molto di più. Le caratteristiche aggiuntive in Fusion 360 includono:

Puoi trovare tutto questo e molto altro nella libreria di funzionalità di Fusion 360 Industrial Design.

Scarica Fusion 360 oggi stesso per dare slancio al tuo prossimo progetto di modellazione parametrica.

Tags and Categories

Progettazione Industriale

Get Fusion updates in your inbox

By clicking subscribe, I agree to receive the Fusion newsletter and acknowledge the Autodesk Privacy Statement.