Come eseguire la migrazione da Autodesk EAGLE a Fusion 360 per gli ingegneri elettronici

Edwin Robledo Edwin Robledo Giugno 20, 2023

6 min read

This post is also available in: Deutsch (Tedesco) 日本語 (Giapponese) English (Inglese)

Autodesk Fusion 360 per gli ingegneri elettronici è il futuro della moderna progettazione dei prodotti. Scopri come eseguire la migrazione dei file di progetto e della libreria da Autodesk EAGLE a Fusion 360 per gli ingegneri elettronici.

Fusion 360 per gli ingegneri elettronici

Fusion 360 segna la fine delle soluzioni elettroniche puntuali e l’inizio di una nuova era di progettazione e produzione multidirezionale end-to-end dei prodotti Autodesk. Partendo dalle funzionalità di acquisizione schematica e di creazione dei layout delle PCB di EAGLE, il team Autodesk ha integrato ed esteso le funzionalità di progettazione e produzione di PCB in Fusion 360. Ha inoltre abbinato tutto questo a funzionalità come progettazione e simulazione meccanica, progettazione industriale, modellazione di superfici, lavorazione CNC, stampaggio ad iniezione, nidificazione di parti in lamiera, taglio laser, stampa 3D, getto d’acqua e molto altro.  Tutti gli strumenti necessari per progettare, produrre e collaborare in modo intelligente ora sono disponibili in un’unica soluzione. L’obiettivo finale è quello di massimizzare la tua produttività.

Con Fusion 360 per gli ingegneri elettronici, puoi integrare facilmente le progettazioni PCB negli assiemi meccanici e consentire quindi una migliore collaborazione tra ingegneri elettronici e meccanici. Puoi progettare e persino stampare in 3D un tester a conchiglia o una maschera di programmazione,  nonché creare supporti personalizzati per prototipi con saldatura a mano. Inoltre, puoi creare rapidamente un prototipo dell’involucro finito per eseguire un test di montaggio o condividerlo con i clienti.  Questa integrazione garantisce il perfetto inserimento della scheda PCB all’interno dell’involucro, grazie alla possibilità di testare concretamente il progetto in anticipo. Inoltre, consente di interagire, esporre i problemi e iterare le soluzioni come mai prima d’ora.

Guarda questo video per scoprire perché Fusion 360 è la soluzione per il futuro della progettazione intelligente dei prodotti.

Se conosci già EAGLE, il passaggio a Fusion 360 per gli ingegneri elettronici sarà estremamente semplice. Tutti i comandi utilizzati in EAGLE sono disponibili nella moderna interfaccia utente di Fusion. Quando progetti una scheda PCB o costruisci un involucro, l’esperienza in Fusion 360 è coerente per tutto il workflow di progettazione e produzione. Il costo elevato del passaggio da una soluzione puntuale all’altra è solo un ricordo.  Per diventare subito operativi, sono disponibili una guida alla migrazione, esercitazioni complete, documentazione e una community online di supporto.

Ecco i quattro passaggi per eseguire correttamente la migrazione dei dati e dei workflow a Fusion 360 per gli ingegneri elettronici.

Passaggio 1: Configurazione e importazione dei file di progetto

In EAGLE, quando i file della scheda e i file dello schema si trovano nella stessa cartella e hanno lo stesso nome, ad esempio *.brd e *.sch, il software riconosce che si tratta delle due viste principali dello stesso progetto.  La sincronizzazione automatica delle modifiche garantisce la coerenza tra il layout della scheda e la progettazione schematica. In Fusion 360, sono state apportate modifiche per consentire un riutilizzo migliore e una maggiore efficienza.

Con l’aggiunta del documento di progettazione elettronica, i documenti dello schema e della scheda PCB ora sono collegati in modo esplicito. Questo consente di associare lo stesso schema ad un layout della scheda completamente diverso e persino ad un altro involucro. Se ad esempio desideri creare uno schema con un display e un controller del display, magari anche un microprocessore, puoi riutilizzare lo schema con diversi fattori di forma collegati ai diversi processi di lavorazione a valle per apportare variazioni al progetto e raggiungere nuovi livelli di potere d’acquisto aumentando l’efficienza della progettazione.

Per iniziare un nuovo progetto, puoi semplicemente caricare un file di schema e di scheda EAGLE oppure creare un nuovo documento dello schema e della PCB.

Suggerimento: è consigliabile archiviare ogni progetto in una cartella separata in Fusion 360 per semplificare la ricerca, l’individuazione, la gestione e la condivisione di specifici gruppi di asset con autorizzazioni impostate a livello di cartella.

Durante l’operazione di caricamento del file, viene automaticamente chiesto di creare un documento di progettazione elettronica che colleghi in Fusion 360 le coppie scheda/schema che avevano originariamente lo stesso nome in EAGLE. Il documento di progettazione elettronica continua, come in EAGLE, a gestire l’associazione e la sincronizzazione tra la scheda e lo schema.

Passaggio 2: Gruppo Posiziona parte e Gestione libreria

Prima di iniziare a caricare le librerie, è importante tenere presente che le librerie gestite in EAGLE sono collegate al tuo Autodesk Account. Sono disponibili per Fusion 360 eseguendo l’accesso utente con le stesse autorizzazioni utilizzate in EAGLE.  Dovrai caricare le librerie sul computer locale in Fusion 360. Puoi eseguire questa operazione in batch o su richiesta tramite il gruppo Posiziona parte in Fusion 360.

Dopo il caricamento dei file di progetto, la scheda e lo schema continueranno a fare riferimento alle librerie originali. Per fare in modo che le librerie locali facciano riferimento alle librerie gestite più potenti e con controllo delle versioni in Fusion 360, devi caricarle. Anche in questo caso, è consigliabile creare una cartella dedicata con autorizzazioni per la cartella, in modo da semplificare la condivisione delle librerie.

Suggerimento: è necessario caricare in Fusion 360 solo le librerie locali presenti nel computer. Le librerie gestite in EAGLE sono collegate al tuo Autodesk Account e verranno visualizzate in Fusion 360 senza che sia necessario eseguirne la migrazione.

Se carichi le librerie locali, dovrai sostituire le parti nel progetto in modo che facciano riferimento alle librerie caricate.  A tale scopo, accedi a Gestione libreria e seleziona l’opzione per la visualizzazione delle sole librerie utilizzate nel progetto.

Passaggio 3: Importazione di dati in Fusion 360 per gli ingegneri elettronici

Accedi al gruppo Inizio e crea un progetto in cui salvare tutte le librerie (a meno che tu non ne abbia già creato uno). È consigliabile unire le librerie in un unico progetto, all’interno di un’unica cartella, per semplificare la condivisione e il controllo dei relativi contenuti.

Quando vengono caricate, le librerie locali vengono convertite in librerie di Fusion Team, per essere poi sottoposte al controllo delle versioni all’interno di Fusion 360. Tieni presente che la libreria locale e la libreria di Fusion Team coesistono. L’icona e il testo visualizzato al passaggio del mouse sull’icona indicano il tipo di libreria, accanto al nome della libreria.

Una volta caricata la libreria locale, torna alla progettazione schematica. Nella scheda Libreria, seleziona Aggiorna progetto dalla libreria selezionata. Scegli la libreria caricata che si trova nella cartella Team. Ripeti questa azione per ogni libreria relativa al progetto caricato.

Passaggio 4: Gestione delle librerie gestite

Le librerie gestite da EAGLE vengono migrate automaticamente quando vengono modificate.  Se modifichi una libreria gestita, la libreria viene aperta e salvata in Fusion Team, dove sono memorizzati gli asset.  Puoi quindi rimuovere la libreria gestita da Gestione libreria in modo da fare riferimento alla libreria di Fusion aperta e modificata.

Non è necessario eseguire la migrazione di una libreria gestita in Fusion 360 se non intendi modificare le parti. La migrazione verrà eseguita automaticamente se e quando deciderai di modificarla. A questo punto, dovrai aggiornare il progetto in modo che faccia riferimento alla nuova libreria di Fusion 360, come indicato nel passaggio precedente.

La migrazione dei progetti esistenti in Fusion 360 è semplice. Ed è ancora più semplice se sai di cosa si tratta. I vantaggi della migrazione a Fusion 360 per gli ingegneri elettronici sono evidenti.  Segui questo collegamento ad una guida dettagliata per gli utenti di EAGLE che effettuano il passaggio a Fusion 360 per gli ingegneri elettronici.

Non hai ancora provato Fusion 360? Esplora subito la progettazione elettronica unificata.

Tags and Categories

Progettazione Elettronica

Get Fusion updates in your inbox

By clicking subscribe, I agree to receive the Fusion newsletter and acknowledge the Autodesk Privacy Statement.