I tuoi prodotti, ora più potenti: novità imperdibili di Autodesk Fusion 360 Electrical

Edwin Robledo Edwin Robledo Novembre 1, 2023

8 min read

This post is also available in: Français (Francese) Deutsch (Tedesco) English (Inglese)

Fusion 360 è l’unico strumento di modellazione 3D che include un’area di lavoro dedicata all’elettronica. Fusion 360 Electronics offre un’ampia suite di strumenti e risorse appositamente studiati per la progettazione di PCB, inclusa la transizione senza problemi dal layout della scheda 2D al modello PCB 3D. Consente inoltre la collaborazione tra più team di ingegneri elettronici e meccanici e semplifica il coinvolgimento di appaltatori esterni.

Se non usi Fusion 360 da un po’, ecco alcune funzionalità principali per l’elettronica che dovresti conoscere.

Miglioramenti in termini di stabilità e prestazioni

Ci impegniamo a fornire prodotti di alta qualità e a soddisfare le esigenze degli utenti ma per farlo abbiamo bisogno di conoscere le opinioni della nostra community. Negli ultimi anni, il feedback degli utenti ha rivelato alcuni problemi di prestazioni che hanno influito negativamente sull’esperienza degli utenti. I lunghi tempi di caricamento dei file, l’instabilità causata dalla verifica delle regole di progettazione in tempo reale e i ritardi nel caricamento dei modelli 3D mappati indicavano problemi di fondo. Inoltre, nonostante l’adozione dei workflow e delle interfacce di EAGLE, abbiamo saputo da un segmento di utenti che la navigazione e l’usabilità di Fusion 360 per gli ingegneri elettronici non erano affatto intuitive.

Questi spunti costruttivi hanno delineato un percorso chiaro per migliorare la produttività e le prestazioni complessive. Abbiamo dedicato una serie di versioni alla risoluzione di questi problemi e abbiamo potuto osservare miglioramenti sostanziali immediati. Tra i tanti miglioramenti, ora noterai:

Tasti di scelta rapida

L’ottimizzazione della produttività è un’ambizione comune a diverse applicazioni. L’utilizzo dei tasti di scelta rapida è uno degli strumenti più efficaci per raggiungere questo obiettivo, perché permette di semplificare il lavoro evitando la navigazione tra più schede e comandi.

Fusion 360 fornisce in modo nativo una varietà di tasti di scelta rapida collegati ai comandi utilizzati più di frequente che favoriscono un’esperienza utente intuitiva ed efficiente. Estendendo questa funzionalità, la piattaforma consente la personalizzazione grazie alla possibilità di creare comandi tramite script e di assegnarli a tasti di scelta rapida specifici.

All’interno di Fusion 360 per gli ingegneri elettronici, questa funzionalità personalizzata è ora disponibile in una misura che da tempo soddisfa gli utenti di EAGLE. La flessibilità di Fusion 360 sta nella capacità di utilizzare o creare script e programmi ULP (User Language Program) e quindi creare script personalizzati in base ai comandi utilizzati più di frequente. I tasti di scelta rapida trasformano questo processo in una stringa di comando facilmente eseguibile, eliminando la necessità di navigare nell’interfaccia. Ad esempio, è possibile generare una distinta componenti nello schema con una semplice combinazione di tasti di scelta rapida come MAIUSC+B. Il risultato finale sarà quello di rendere immediatamente accessibile la distinta componenti dello schema. È anche possibile utilizzare i tasti di scelta rapida per attività come la ricerca di parti o per richiamare strumenti di instradamento specifici e molto altro.

Gruppi ancorabili

Continuando a parlare di produttività, analizziamo le funzionalità innovative di Fusion 360 per ingegneri elettronici che migliorano la facilità d’uso. La transizione da EAGLE ha comportato un’analisi critica della funzionalità dei comandi. In particolare, a proposito dei comandi che, quando venivano richiamati, dovevano essere chiusi per poter continuare. Un esempio è la modifica della vista di PCB attivando o disattivando lo stato di visualizzazione dei layer. Nel sistema precedente, il comando Visualizza doveva essere richiamato più volte per ogni modifica, il che rendeva l’esperienza di progettazione macchinosa e inefficiente.

Per affrontare questa sfida, i nostri sviluppatori hanno introdotto una serie di gruppi molto efficaci con cui snellire il processo di progettazione. Una di queste innovazioni è il gruppo Gestione progettazione, che migliora notevolmente la capacità di navigare e interagire con i vari aspetti del progetto di PCB. Grazie alla disponibilità permanente del gruppo, non è necessario richiamare ripetutamente il comando per eseguire la query su aspetti specifici di PCB. Questa accessibilità coerente aumenta la produttività e rende più intuitiva l’interazione con gli strumenti di progettazione. 

Abbiamo applicato un approccio simile al comando Visualizza, trasformandolo in un gruppo che semplifica il passaggio da una vista all’altra di PCB. Perfezionando continuamente la nostra interfaccia, intendiamo offrire uno strumento altamente efficiente, reattivo e intuitivo.

Nuova esperienza della libreria

La base di qualsiasi progetto elettronico è costituita dai componenti disponibili nelle librerie designate per il progetto. Fusion 360 per ingegneri elettronici include un ampio repository di componenti, meticolosamente curati dal nostro team di esperti di librerie. Sono stati ulteriormente potenziati grazie a partnership strategiche con numerosi produttori che gestiscono le loro raccolte, tutte accessibili tramite Fusion 360. Mentre nelle versioni precedenti di Fusion 360 l’esplorazione di queste risorse era problematica, grazie agli aggiornamenti recenti abbiamo introdotto un’esperienza di utilizzo della libreria nuova e migliorata. 

La nuova accessibilità full-time ai contenuti della libreria dallo schema, facilitata da un gruppo dedicato di componenti, ha migliorato l’efficienza della selezione dei componenti. Ora è possibile utilizzare un workflow non più vincolato dalla necessità di richiamare comandi specifici per accedere ai componenti disponibili. A completamento di questo miglioramento, abbiamo introdotto l’innovativa funzionalità Gestione libreria. Utilizzando il gruppo Posiziona componente, questo strumento della finestra di dialogo consente di navigare facilmente tra le librerie del team, le librerie locali e le librerie sincronizzate gestite. Un’opzione di filtro accelera ulteriormente il processo di ricerca, mentre le finestre di anteprima forniscono una conferma visiva della selezione dei componenti, assicurando la perfetta corrispondenza per il progetto. 

Abbiamo inoltre potenziato la produttività introducendo una funzionalità che sincronizza le preferenze di accesso alle librerie su computer diversi. Ovunque si acceda a Fusion 360, le preferenze della libreria personalizzata verranno caricate automaticamente, garantendo un’esperienza di progettazione coerente e personalizzata.

Riempimenti con asole

I riempimenti con asole, una funzionalità molto ricercata sin dai primi giorni di EAGLE PCB, ora sono disponibili nell’editor libreria di Fusion come opzione per le forme delle piattaforme. Questi riempimenti sono indispensabili su una scheda a circuito stampato, in particolare per l’alloggiamento di componenti con svincoli di forma particolare, come i connettori con perni ovali. Il loro utilizzo strategico va oltre il semplice allineamento. Garantisce una connessione precisa e facilita la dissipazione del calore contribuendo in ultima analisi al miglioramento delle prestazioni e dell’affidabilità del componente elettronico. L’editor del layout componente include un’opzione di forma di riempimento con asole, che consente una personalizzazione estesa. La soluzione di tracciare una linea di fresatura all’interno dei riempimenti allungati era un approccio spesso confuso durante la produzione.

Deduzione

Nell’area di lavoro elettronica, abbiamo anche aggiunto funzionalità di deduzione per rendere il processo di progettazione più intuitivo ed efficiente. Questa funzionalità consente di prevedere e allineare le relazioni geometriche tra i componenti in base al contesto del progetto specifico. La deduzione è disponibile in tutte le aree di lavoro dei componenti elettronici, incluso l’editor libreria dove è particolarmente utile quando si creano layout geometrici complessi.

Aggiunta di modelli 3D alle parti direttamente nell’Editor schemi o PCB

Negli strumenti di progettazione spesso si cerca il vantaggio di poter progettare con una rappresentazione realistica dell’idea. Questo non solo aiuta a visualizzare il prodotto finale, ma permette anche di capire quali potenziali sfide potrebbe essere necessario affrontare durante la fase di produzione. Anche se alcune applicazioni possono offrire un modello 3D basato su immagini legate al layout componente, spesso si tratta della rappresentazione di un’area grafica priva di profondità e funzionalità. Fusion 360 si distingue invece per la sua capacità di generare una modellazione 3D funzionale di PCB. Considera valori realistici per lo spessore e la composizione del materiale della scheda, consentendo di ottenere risultati accurati di raffreddamento elettrico che possono essere fondamentali per capire come si comporterà il prodotto finale in diverse condizioni. 

Il processo di mappatura 3D dei componenti viene solitamente eseguito nell’editor libreria di Fusion, ma cosa succede se si desidera utilizzare la libreria per generare rapidamente un modello 3D di PCB? Non è un problema. Fusion consente di mappare i modelli 3D ai componenti direttamente dallo schema dell’editor PCB. La mappatura di queste risorse permette di accedere agli innovativi calcolatori conformi alle norme IPC disponibili in Fusion 360 per poter generare un assieme del modello 3D digitale e funzionale, risparmiando tempo e risorse preziose durante la fase di progettazione.

Modalità Violatore e funzionalità di instradamento interattivo (Push and Shove)

Dopo aver selezionato le parti desiderate per il progetto e aver creato uno schema con i componenti associati, il passaggio successivo sarà la creazione del layout di PCB. Questa operazione è più accessibile poiché tutte le connessioni sono definite con airwire, che hanno un funzionamento simile a quello degli elastici quando si spostano e si posizionano i componenti. Fusion 360 per ingegneri elettronici include strumenti di ottimizzazione che calcolano l’alimentazione più vicina a cui connettersi mentre si spostano le parti. Una volta posizionati tutti i componenti, le connessioni devono essere convertite in tracce trasformate in pista. Il Design Rule Checker (DRC) in tempo reale garantisce la conformità alle preferenze del produttore. 

Fusion 360 offre una serie di strumenti efficienti per l’instradamento, dai workflow completamente automatici a quelli manuali, con diversi gradi di assistenza. L’innovativa modalità Violatore consente di selezionare opzioni che forzano tracce e componenti ad evitare collisioni grazie alla funzionalità “walk-around”. Se lo spostamento degli asset non è consentito, ma è possibile spostare riempimenti e tracce trasformate in pista esistenti, è consigliabile utilizzare la modalità Push and Shove. Questa modalità consente di spostare i componenti o trasformare le tracce in pista regolando automaticamente piazzole e tracce per evitare conflitti e soddisfare i requisiti di produzione. Infine, una modalità completamente manuale è destinata ai professionisti esperti di PCB che preferiscono un processo completamente manuale che include solo avvisi di violazione DRC. Questo approccio consente ai progettisti di scegliere il metodo di instradamento più appropriato grazie alla loro esperienza. 

Allora perché accontentarsi di un prodotto inferiore?

Ulteriori informazioni e prova di Fusion 360

Sfrutta subito tutte le potenzialità di Fusion 360. Consulta gli altri articoli di questa serie per scoprire tutto ciò che Fusion 360 offre:

Inizia con una versione di prova gratuita di 30 giorni:

Tags and Categories

Progettazione Elettronica

Get Fusion updates in your inbox

By clicking subscribe, I agree to receive the Fusion newsletter and acknowledge the Autodesk Privacy Statement.